Reggiolife

Counseling

Cos’è il Counseling

Il modo più sintetico ed efficace di definire il counseling è relazione d’aiuto, costituito da alcuni elementi fondamentali.

E’ un incontro umano: un autentico incontro umano implica sempre che io sia, anche se per poco, totalmente presente all’altra persona. Partecipare vuol dire letteralmente ‘prendere parte a’, alla vita dell’altro.

Lo scopo è aiutare una persona ad aiutarsi: nel Counseling si parte dal presupposto che una persona ha già in sé le risorse necessarie per migliorare le proprie relazioni con se stessa e con il mondo, aiutare significa creare le condizioni perché queste risorse possano emergere.

Il principale strumento di lavoro è la comunicazione: attraverso la parola, la persona potrà comprendere meglio il proprio problema, guardarlo da diversi punti di vista e studiarne le possibili evoluzioni.

Alla base di questa strategia c’è la fiducia nella capacità di ogni singolo individuo di cambiare.

Per fissare un incontro conoscitivo scrivete a: info@reggiolife.com

___________________________________________________

Nel 1995 l’EAC, l’Associazione Europea di Counseling – www.eac.eu.com, ha adottato questa definizione:

Il counseling è un processo interattivo tra il counselor e un cliente, o più clienti, che affronta con tecnica olistica temi sociali, culturali, economici e/o emotivi. Può concentrarsi sulla modalità di affrontare e risolvere temi specifici, aiutare a superare una crisi, migliorare i rapporti con gli altri, agevolare lo sviluppo, accrescere la conoscenza, la consapevolezza di sé e permettere di elaborare emozioni e confini interiori. L’obiettivo globale è quello di offrire ai clienti l’opportunità di lavorare, con modalità da loro stessi definite, per condurre una vita più soddisfacente e ricca di risorse, sia come individui sia come membri della società più vasta.

____________________________________________________

Un estratto dal sito web di  Assocounseling – www.assocounseling.it

Il counseling professionale è un’attività il cui obiettivo è il miglioramento della qualità di vita del cliente, sostenendo i suoi punti di forza e le sue capacità di autodeterminazione.

Il counseling offre uno spazio di ascolto e di riflessione, nel quale esplorare difficoltà relative a processi evolutivi, fasi di transizione e stati di crisi e rinforzare capacità di scelta o di cambiamento.

E’ un intervento che utilizza varie metodologie mutuate da diversi orientamenti teorici. Si rivolge al singolo, alle famiglie, a gruppi e istituzioni. Il counseling può essere erogato in vari ambiti, quali privato, sociale, scolastico, sanitario, aziendale.

(Definizione dell’attività di counseling approvata dall’Assemblea dei soci in data 2 aprile 2011)

La professione del Counselor approda in Europa attraverso la Gran Bretagna dove in breve tempo si afferma con ruoli e funzioni specifiche. Anche in Italia si opera in questo campo da molti anni anche se senza una specifica definizione di competenza fino agli anni ’70, quando scuole, centri di formazione iniziano a preparare validi professionisti con competenze di Counselor. Tale definizione, però, inizierà ad essere utilizzata solo negli anni ’90.

Il Counselor è la figura professionale che, avendo conseguito un corso di studi almeno triennale, ed in possesso pertanto di un diploma rilasciato da specifiche scuole di formazione di differenti orientamenti teorici, è in grado di favorire la soluzione di disagi esistenziali che non comportino tuttavia una ristrutturazione profonda della personalità.

L’intervento di Counseling può essere definito come la possibilità di offrire un orientamento o un sostegno a singoli individui o a gruppi, favorendo lo sviluppo e l’utilizzazione delle potenzialità del cliente.