Reggiolife


42-56 anni

42 – 49 (fase yin) / 49 – 56 (fase yang)

Intorno ai 42 anni normalmente si va incontro alla crisi di mezza età ed è proprio in questo periodo che inizia la fase del 4° chakra (Anahata – in sanscrito).

Mentre a vent’anni si sa di avere ancora moltissimo tempo davanti, a 42 anni ci si rende conto del limite del tempo, se va bene l’orizzonte temporale che possiamo futurizzare è lo stesso che abbiamo vissuto, in qualche maniera finito. Questa consapevolezza in un qualche modo porta l’individuo alla ricerca di un senso, di un significato più grande e di una piena accettazione di sè. Questo è il momento in cui si affronta la propria ombra cercando di integrarla per vivere con più amore e fiducia per sè e gli altri. Dai 42 ai 49 anni, nella fase yin, si lavora sull’accettazione di sè, ci si rende conto dei propri valori e dei propri limiti e dai 49 ai 56 anni, nella fase yang, inizia un periodo di maggiore condivisione con gli altri di ciò che si è.

 

Riferimenti in omeopatia

Ciclo 42 – 49 / 49 – 56
4° Chakra
Rimedio: Aurum Metallicum

Aurum è l’oro,il metallo che non si mescola con gli altri, simbolicamente rappresenta la nostra unicità, il nostro valore che va accettato senza giudizio. In omeopatia la crisi di mezza età viene definita “crisi di Aurum” a significare che la persona, che può aver avuto tutto precedentemente, arriva intorno ai 45 anni e si chiede “E adesso, che senso ha?”. Il 4° chakra è quello che dà il senso della vita, rappresenta il chakra dell’Amore, il centro tra alto e basso, tra passato e futuro, il punto in cui uno deve fermarsi per conoscere se stesso e accettarsi per quello che è, dove è e quello che sta facendo.

In questo periodo è più facile il verificarsi di infarti, soprattutto per l’uomo che nella nostra cultura come “macho” non può manifestare le proprie emozioni, l’uomo che non deve chiedere mai, che non deve piangere mai ma che in questo modo vede chiudersi il 4°chakra, il chakra del cuore e rischia maggiormente di chiudere le coronarie e di conseguenza, l’infarto.
La crisi di Aurum si può manifestare con la non fiducia in se stessi, si avverte un grande senso di colpa, una forte angoscia mentale, si è stanchi della vita.